Ecco i nostri consigli per avere il bagno di casa tua sempre al top!

Vogliamo guidarvi nella selezione!

Un primo criterio importante è optare per il vetro temperato anziché il vetro semplice. La Doccia raccomanda Tecnovetro, un vetro temperato che, con uno spessore della membrana di 100 micron, rimane in posizione in caso di rottura, frammentandosi in particelle non taglienti per garantire sicurezza sia per l’ambiente che per le persone.

Inoltre, considerando che il vetro tende ad accumulare calcare e sporco nel tempo a causa della sua superficie porosa, La Doccia offre il trattamento Protective Glass. Questa tecnologia nanotecnologica applicata alle pareti di vetro della cabina doccia riduce queste irregolarità, rendendo la lastra trasparente e resistente all’acqua.

Un altro aspetto da valutare è lo spessore del vetro. Attualmente, si preferisce uno spessore medio di 6/8 millimetri per garantire durata ed estetica superiori. La Doccia propone diverse opzioni con vetri da 6 o 8 millimetri, come Naxos, Lapis, Musa e Saga.


Estetica dei box doccia: quali sono i diversi design

L’estetica gioca un ruolo fondamentale nella scelta della cabina doccia, compresa la finitura del vetro. La Doccia offre diverse finiture come Trasparente, Fumè, Cincilla, Orange, Vetro e varie serigrafie, che si adattano al gusto personale.

Infine, il profilo (spessore, quantità, colore) contribuisce all’aspetto estetico complessivo. Le cabine doccia con profilo nero opaco sono attualmente molto apprezzate per il loro stile contemporaneo.

Questi sono i principali criteri da considerare per scegliere La Doccia ideale che soddisfi le vostre esigenze estetiche e funzionali.

L’incubo di tutti: LA MUFFA

Perché si forma la muffa nel box doccia?

La muffa rappresenta uno dei problemi più comuni e fastidiosi che possono insorgere nella stanza da bagno. È causata principalmente dall’umidità che si accumula negli angoli, sulle piastrelle e sui mobili. Per contrastare efficacemente la muffa e prevenirne la formazione, è essenziale adottare una regolare e accurata routine di pulizia.

La pulizia regolare e approfondita del box doccia è fondamentale per prevenire la formazione di muffe. Utilizzare prodotti detergenti adatti e non aggressivi può contribuire a mantenere il vostro box doccia pulito e priva di muffa, migliorando così la qualità e la durata delle superfici e dei materiali.

“Come elimino facilmente la muffa che si crea nelle pareti della mia doccia?”

Nella zona del box doccia, i punti più soggetti alla formazione di muffa includono la guarnizione, gli angoli e le fessure tra le piastrelle, dove i funghi trovano ambiente favorevole per proliferare.

Per rimuovere efficacemente la muffa dalla scatola della doccia, è consigliabile utilizzare uno spazzolino per eliminare ogni residuo, specialmente nelle fessure tra le mattonelle. Per quanto riguarda i prodotti consigliati, è possibile scegliere tra detergenti specifici contro la muffa o soluzioni detergenti diluite in acqua. Un’alternativa ecologica consiste nell’utilizzare il bicarbonato di sodio sciolto in acqua, applicandolo su una spugna e pulendo delicatamente le aree colpite dalla muffa. Seguendo queste pratiche, sarà possibile mantenere la doccia del vostro box doccia pulita e priva di muffa.

Criteri per posizionare il tuo Box Doccia all’interno del bagno

La disposizione del bagno è fondamentale per creare uno spazio funzionale e accogliente. Il posizionamento del box doccia gioca un ruolo chiave nella fruibilità e nel comfort del bagno. Ma ci sono dei criteri specifici su dove posizionare il tuo box doccia? Ecco alcuni suggerimenti e considerazioni per aiutarti a trovare la posizione perfetta.

VALUTA LO SPAZIO DISPONIBILE

Prima di tutto, è essenziale considerare le dimensioni del tuo bagno. Misura accuratamente lo spazio per determinare dove può essere collocato il box doccia senza ostacolare il passaggio o creare ingombri inutili.

Bagni piccoli: Se il tuo bagno è di dimensioni ridotte, un box doccia angolare può essere la scelta ideale. Questa soluzione ottimizza l’uso dello spazio disponibile senza sacrificare il comfort.

– LaDoccia

Bagni ampi: Per un bagno più grande, una doccia walk-in o un box doccia a parete possono offrire un’esperienza di lusso, creando un’area spaziosa e ariosa.

– LaDoccia

Considera la disposizione degli impianti

La disposizione degli impianti idraulici ed elettrici esistenti è un altro fattore cruciale. Spostare questi impianti può essere costoso e complicato, quindi è spesso più pratico posizionare il box doccia vicino agli impianti attuali. Consulta un professionista per valutare la fattibilità delle modifiche se necessario.


Non ti abbiamo detto tutto! Un’altra cosa fondamentale riguarda l’accessibilità e la sicurezza

Assicurati che il box doccia sia facilmente accessibile e sicuro per tutti gli utenti del bagno.

INGRESSO COMODO: Posiziona la doccia in modo che l’ingresso sia comodo e senza ostacoli. Evita di collocarla dietro porte o in angoli difficili da raggiungere.

SUPERFICI ANTISCIVOLO: Opta per un piatto doccia con superficie antiscivolo e installa maniglie di sicurezza se necessario, soprattutto se ci sono persone anziane o con mobilità ridotta in casa.


Punta ad avere un’illuminazione naturale

Se possibile, posiziona il box doccia in un’area del bagno che riceve luce naturale. La luce naturale non solo migliora l’aspetto del bagno, ma può anche rendere la doccia più piacevole:

  • FINESTRE: Se il bagno ha una finestra, considera di posizionare il box doccia nelle vicinanze per sfruttare la luce naturale. Assicurati che la finestra sia ben sigillata per evitare infiltrazioni d’acqua.
  • ILLUMINAZIONE SUPPLEMENTARE: Se non è possibile sfruttare la luce naturale, installa un’illuminazione adeguata nella zona doccia. Le luci a LED sono un’ottima scelta per creare un ambiente luminoso e accogliente.

Posizionare correttamente il box doccia è essenziale per creare un bagno funzionale, sicuro e esteticamente piacevole. Considera lo spazio disponibile, la disposizione degli impianti, l’accessibilità, il design e l’illuminazione per trovare la soluzione perfetta per il tuo bagno.

– LaDoccia

Vetro antigoccia: Come funziona?

Il vetro antigoccia è trattato con una speciale tecnologia che respinge l’acqua, facendola scivolare via senza lasciare residui. Questo trattamento crea una superficie ultra-liscia che impedisce all’acqua e ai saponi di aderire, riducendo drasticamente la formazione di macchie e aloni. Ecco alcune delle principali tipologie di vetro antigoccia disponibili sul mercato:

Dai un’occhiata a tutti i nostri prodotti